21 dicembre 2015

La recensione

Recensione deriva dal latino recensēre che significa esaminare.
Ogni testo per essere un testo deve informare: a questa legge non sfugge la recensione. La sua particolarità è che deve informare sull’oggetto recensito e che tale oggetto è, tipicamente, un libro o un film (ma anche un artista, una rivista, un sito web...). La recensione è un testo descrittivo-argomentativo: descrive un oggetto e formula una tesi, motivata, su questo oggetto.
In linea di massima, persegue le seguenti finalità:
  • analizzare e descrivere l’oggetto recensito aggiungendo eventuali notizie sull’autore e sugli avvenimenti storici che costituiscono il contesto della vicenda narrata;
  • mettere a fuoco le tematiche e le scelte espositive (struttura narrativa, linguaggio, montaggio...) dell’oggetto recensito evidenziando eventuali collegamenti con altre opere dell’autore o con altre opere dello stesso genere (es. recensendo Abbaiare stanca di Daniel Pennac si potrebbero fare dei paragoni con l’Occhio del lupo; recensendo Twilight di Catherine Hardwicke si potrebbe citare Lasciami entrare di Tomas Alfredson);
  • formulare un giudizio, cercando di giustificare la propria opinione.
Nello scrivere una recensione potremmo, almeno all’inizio, idearla e strutturarla come se fosse divisa in due parti:
  1. una prima parte che si occuperà di descrivere in modo oggettivo l’opera in esame - informazioni riguardo alla storia, con accenni alla trama ma senza svelare il finale (!) -

  2. una seconda parte che dovrà dar spazio al commento e argomentare il giudizio, ovvero fornire la propria personale interpretazione.
Per esercitarsi è lecito scegliere come oggetto da recensire un film o un libro (preferibilmente qualcosa che non ci abbia lasciati indifferenti). Così facendo potremmo restare in un ambito "classico" e confrontarci con autori di buona qualità (critici letterari e cinematografici). Ma, per iniziare, è del tutto lecito volgere il nostro interesse verso oggetti che potrebbero essere più vicini alla nostra esperienza: un gioco, una squadra di calcio, una diva del pop vestita in modo bizzarro...

Per i pargoli di terza: alcuni compagni hanno già postato le loro recensioni sul blog della III C del 2015-2016! Le trovate qui:

Nessun commento:

Posta un commento