28 settembre 2013

Uso di CU e QU

L’utilizzo di -cu- e -qu- per trascrivere lo stesso suono è legato all’origine della parola e quindi è opportuno cercare di ricordare i casi più comuni.
Si scrivono con cu:
  • il pronome relativo cui
  • acuire, circuito, cuocere, cuoio, cuore, innocuo, percuotere, proficuo, cospicuo, riscuotere, scuola, scuotere, taccuino, vacuo 
Si usa qu in parole di origine latina che contenevano la sillaba quo:
iniquo, quoziente, liquore
Il raddoppiamento del suono qu si scrive cqu:
acquisto, acqua, nacque

Si usa ccu quando subito dopo viene una consonante:
accusa, accurato, occupare

Si usa qqu solo in soqquadro (che significa “grande confusione”).

Parole comuni che può capitare di sbagliare sono squalo, squalifica e squadra.

Due giochi, sul sito baby-flash.com, per mettersi alla prova:
L'ape che vola sulle parole con CU - QU - CQ
Prendi a martellate le parole sbagliate
(i giochi non funzionano su Chrome - provate con Firefox)

Nessun commento:

Posta un commento