22 ottobre 2016

Campo di Concentramento di Fossoli

Il Campo di Fossoli, non molto distante da Carpi, fu costruito nel 1942 dal Regio Esercito per rinchiudervi i militari nemici. L'anno successivo comincia ad essere utilizzato, prima dalla Repubblica Sociale Italiana (gli italiani collaborazionisti che seguirono Mussolini dopo la sua destituzione da parte del Gran Consiglio del Fascismo) e poi dalle SS (le Schutz-staffeln, come principale campo di concentramento e transito (Polizei und Durchgangslager) per la deportazione in Germania di ebrei e oppositori politici.
Il campo viene anche ricordato in Se questo è un uomo di Primo Levi, che fu imprigionato a Fossoli e da qui deportato ad Auschwitz.

La Fondazione ex campo Fossoli, costituita nel gennaio 1996 dal Comune di Carpi e dall'Associazione Amici del Museo Monumento al Deportato, ha come obiettivo la diffusione della memoria storica mediante la conservazione, il recupero e la valorizzazione dell'ex campo di concentramento di Fossoli.
È presente anche una sezione didattica con molte offerte. Queste sono le proposte per gite, visite didattiche e laboratori destinate alle scuole.

1 commento: