22 settembre 2018

Alcuni consigli per le vostre presentazioni

Parto con il consigliare quelli che al momento sono i due software che considero maggiormente adeguati.
  • Prezi
    che permette di creare presentazioni zoomabili e d'effetto in modo molto semplice
  • Google slides
    altro programma molto semplice che può essere utilizzato da chiunque abbia un account Google. 
Sia Prezi sia Google slides permettono la collaborazione telematica con un gruppo di lavoro (si può condividere il lavoro con gli altri membri del gruppo e ognuno può fare la sua parte anche da casa, purché abbia un dispositivo connesso ad internet). 

1. Il mio primo consiglio è quello di essere moderati con la quantità di testo che inserirete all'interno delle vostre diapositive (slides/singole schermate). Riempire con troppo testo ogni singola slide è un errore comune quanto fastidioso. Una slide non dovrebbe contenere più di 50-60 parole. Non preoccupatevi se nella vostra slide non c'è tutto quello che avreste voluto dire: approfondirete il discorso nel momento della presentazione alla classe, fornendo tutte le informazioni necessarie, oppure suddividerete su più diapositive i testi troppo lunghi.

2. Il secondo consiglio riguarda la grafica. Ovviamente la grafica è importante proprio perché usiamo strumenti che consentono di superare la dimensione tradizionale di testo nero su foglio bianco. È però fondamentale che le scelte grafiche siano funzionali alla leggibilità del vostro testo, che permettano quindi a tutti coloro che osservano il vostro lavoro di comprendere facilmente quello che avete scritto. È quindi importante una scelta adeguata dei colori (cercate contrasti forti, altrimenti si fa fatica a leggere) ed una scelta adeguata dei caratteri tipografici (evitate caratteri inutilmente buffi e strani). Per lo stesso motivo è importante evitare di sovrapporre testo ed immagini.

3. Formattate il vostro testo in modo da evidenziare le informazioni più rilevanti (ad esempio, usate il grassetto per i toponimi e per le parole-chiave).

4. È importante che la prima slide contenga una sorta di mappa o di indice, in questo modo i nostri ascoltatori sapranno quali temi andremo a trattare.

5. È molto importante utilizzare immagini adeguate e selezionate con cura, dato che devono servire a rendere più facilmente comprensibile il vostro discorso. Se stiamo lavorando ad una presentazione di Geografia, non dovremo dimenticare carte del territorio, grafici e tabelle.

6. Un'ultima cosa a cui è opportuno prestare attenzione è l'ipertestualità. All'interno delle nostre presentazioni possiamo inserire dei link che permettono di passare da una diapositiva all'altra ed è importante sfruttare questa potenzialità qualora, ad esempio, fosse necessario riprendere temi già trattati. 


Nessun commento:

Posta un commento