27 febbraio 2018

Gioco del dizionario

Ingredienti: giocatori (almeno tre), fogliettini, penne e un dizionario.

Nel nostro caso il prof riveste il ruolo di "lettore" (altrimenti si procede a rotazione).

  • I fase: il lettore cercherà una parola difficile utilizzando il dizionario e la comunicherà ai gruppi di giocatori. 
  • II fase: ogni gruppo avrà tre minuti per scrivere su un foglietto una definizione verosimile di quella parola (dovrà sembrare autentica!!), mentre il prof scriverà quella giusta, trascrivendola dal vocabolario in forma semplificata.
  • III fase: i foglietti saranno consegnati al prof. Il prof li mischierà e leggerà le varie definizioni, senza dire nulla che possa far capire qual è la definizione giusta (e cercando di rimanere impassibile). 
  • IV fase: a questo punto ogni gruppo deve votare una definizione cercando di individuare quella del dizionario.

Chi avrà individuato la definizione esatta guadagnerà un punto. E questo forse l'avevate già intuito.
Però si guadagnano anche tanti punti quanti sono i voti ottenuti dalla propria definizione. Se sei giocatori avranno votato la definizione di Carmine, convinti che sia quella giusta, allora Carmine guadagnerà sei punti.
Una parte fondamentale del gioco consiste quindi nello scrivere definizioni credibili perché ogni voto ricevuto per la definizione farà guadagnare un punto.

Ovviamente è vietato votare per la propria definizione.

Facciamo un esempio, il lettore sceglie la parola "Parascenio" e quando raccoglie i foglietti legge:

  1. Antica misura persiana corrispondente a circa 6 km di lunghezza.
  2. Copricapo di lana tipico dei pastori arabi.
  3. Fortificazione medievale costituita da una griglia di ferro posta a protezione delle finestre.
  4. Parte anteriore del palcoscenico.
  5. Vasca di scolo per il pellame ascenio.

Quale definizione scegliereste?

Nessun commento:

Posta un commento