6 gennaio 2021

Verifica italiano - errori frequenti

 Alcune considerazioni per la I D a.s. 2020-2021

  • Se vi viene concesso di usare il vocabolario, portate il vocabolario e usatelo (Che cos’è il dizionario e come lo si può sfruttare al meglio).

  • Alla forma Penso che sono (usata dalle persone che non studiano Italiano) è preferibile la forma Penso che siano (che ricorre al congiuntivo). A Penso che erano è preferibile Penso che fossero, A Credo che voleva è preferibile Credo che volesse.

  • Il pronome li è plurale.
    Es.: Li ho visti=Ho visto loro - Salutali=saluta loro.
    Il pronome gli è singolare e significa a lui.
    Es.: Gli presto il libro= presto il libro a lui - Portagli questo = porta a lui questo.
    Li e gli sono due cose diverse. LI  ≠  GLI

  • Sulle parole tronche di più di una sillaba (andò, sentì, avvicinò, proverò, perciò) è necessario inserire l'accento grafico.
    Ovviamente occorre anche fare attenzione alle parole che non sono tronche (si scrive cadde non caddè).

  • Po', forma tronca di poco, si scrive con l'apostrofo.
    Po', non po e non .

  • Sa (verbo sapere) si scrive senza accento.

  • È (verbo essere) si scrive con l'accento. E (congiunzione) senza accento.
    Es.: Mario è simpatico e non è presuntuoso come dicono.

  • Ho e Hai (verbo avere) si scrivono con l'H. A (preposizione) si scrive senza H.
    Es.: Vado a Roma. Ho uno zio che abita lì. Tu hai dei parenti? 

  • (verbo dare) si scrive con l'accento.

  • (avverbio di luogo) si scrive con l'accento.

  • si scrive con l'accento soltanto quando è congiunzione correlativa negativa.
    Es.: Non voglio questo quello.
    Negli altri casi si scrive senza accento.
    Es.: Me ne daresti un altro? Non ne voglio più.

  • Si scrive oscillando (gerundio pres. di oscillare) non uscillando.

  • Si scrive fece (pass. rem. di fare) non fecie.

  • Si scrive purtroppo (avverbio) non pultroppo.

  • La divisione in sillabe segue delle regole → La sillaba e la divisione in sillabe.

  • Se avete dubbi sulla grafia di una parola (se non siete sicuri al 100%) consultate il vocabolario.

  • Dedicatevi con cura alla fase di post-scrittura (rilettura, analisi, controllo e correzione). 

Nessun commento:

Posta un commento

commenta